Pubblicato da: Mimì | 8 dicembre 2009

Il mio nuovo passato

Rileggo un vecchio blog, su cui non scrivo da quasi due anni. Per pigrizia non ho quasi mai portato a termine nulla nella mia vita. Ho tante cose iniziate e poi lasciate nel limbo del “dimenticatoio”. Ho tanti blog interrotti sparsi per la rete, ho un diario abbandonato da mesi. Ho una prima pagina di un romanzo salvata tra i documenti del computer e qualche idea per la storia, ma non ci penso da troppo. Ho un camice che aspetta d’esser disegnato e dipinto, una borsetta all’uncinetto d’esser terminata. Per non parlare dei libri iniziati e mai terminati.

Quindi, qui lo dico e non lo nego: per il nuovo anno scegliero’ una cosa non terminata nella mia vita e la portero’ a termine! (probabilmente questa cosa sara’ La ricerca del tempo perduto del mio amico Marcel Proust, la sfida dell’anno 2010, ma ho ancora una ventina di giorni di tempo per cambiare idea…)

E intanto in un mio blog abbandonato ho scoperto una poesia, l’ho letta e mi e’ parso di non conoscerla…ho cercato di pensare di chi potesse essere, di riconoscere qualche stile particolare, qualche spiegazione scolastica…ed ecco che si fa luce una risposta: l’autore sono IO!

SPETTRI DELL’ANIMA

Entrano silenti, rimpianti del presente
amnesie del passato o
chimere del futuro, nella nostra mente
e ci accompagnano ovunque impercettibili.
Fulmineamente appaiono e,
sussurrando,
turbano l’illusoria quiete.
Taciono.
Ripetutamente riaffiorano
ancora e s’eclissano.
Poi inavvertitamente, come il niveo petalo
abbandona il giglio e fiocca a terra,
si dileguano.
Annunci

Responses

  1. E’ tua…E’ tua…ti riconosco. Appartiene al tuo periodo poetico. Fanne una raccolta e conservale nel tuo computer. Nel caos matematico dei tuoi cassetti, o sparse in fogli, agende, blocchi dimenticati sulla tua libreria, troverai certamente qualcos’altro. E mettici la firma se hai la memoria corta!!
    Un bacio…

  2. rataouille! è la prima cosa che ho pensato arrivando qui ma credo che ne penserò altre ancora d’ora in poi..
    nemmeno io ho mai finito un diario e ne avrò cominciati 5 almeno, ho avuto due blog, dimentico i biscotti in forno e lascio che la pasta e sale mi si secchi sul davanzale prima di decidermi a fare tutte le cose che mi brulicano nella testa.
    può darsi che in noi sia più importante la linfa che ci spinge a fare più di ciò che in realtà faremmo

    o forse è solo una debole giustificazione alla mia distrazione. ma mi piacciono anche i forse e su questo siam d’accordo, io piaccio a loro.
    Il tempo perduto l’ho letto e te lo consiglio per quest’anno che viene

    la poesia mi piace molto

  3. ah, salutami parigi
    che mi manca davver
    se puoi

  4. come buoni propositi per il nuovo anno direi che è ottimo!
    volere è potere…remember!
    Un bacio.
    Fabio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: